Menu

Gommone o barca? Vi spieghiamo i pro ed i contro di queste imbarcazioni

“newfren-ganasce”
“ReportMotori
“Install

E con il mese di Febbraio e’ arrivato come tutti gli anni il momento per gli appassionati di motori e di nautica, di iniziare a pensare alla prossima stagione estiva con qualche ‘’lavoretto di falegnameria, di tappezzeria, di resinatura, di pitturazione, di personalizzazione e/o semplicemente di lucidatura’’ della propria imbarcazione , ed e’ proprio in questo periodo che si inizia a ‘’ sognare’’ a quel famoso…… metro in piu’ ……. che a mare…. manca sempre alla propria imbarcazione……

Ed allora si smanetta su internet per carpire il valore della propria imbarcazione, inserendo qualche annuncio per la vendita o la permuta con, qualche imbarcazione quel metro piu’ grande, simile e/o uguale alla barca sfoggiata dall’amico l’estate 2016 e magari sulla quale si e’ potuto gustare la maggiore comodità o maggiore prestazione.

Si telefona a qualche annuncio al fine di testare l’eventuale possibile sconto sulla imbarcazione ideale in mente, magari andandola anche a vedere, senza cercare di innamorarsi piu’ di tanto…. in quanto se non si riesce a vendere la propria imbarcazione non potrebbe realizzarsi il sogno….. ma spesso ormai e’ troppo tardi ed una volta vista da vicino il possibile sogno, ecco che scatta la svendita della propria imbarcazione pur di non perdere il sogno del famoso metro in piu.

Tutta questa piacevolissima euforia dura fino ad Aprile quando ormai i giochi sono fatti o si e’ riusciti a vendere la propria imbarcazione e comprare una piu grande, oppure dedicarsi alla propria e rimandare il sogno all’anno prossimo.

E non poteva non iniziare che da Napoli in concomitanza con il 44esimo NAUTICSUD 18 – 26 Febbraio 2017 il nostro viaggio nel mondo della Nautica e via via continuando con tutti i successivi saloni nautici previsti in tutta Italia e non solo di cui tratteremo all’interno della Sezione Nautica di ReportMotori .
Cercheremo come ormai vi abbiamo abituato sia per le quattro ruote che per le due ruote di dare un taglio tecnico vero e di reale vissuto anche nella nautica affidandoci ad esperti, appassionati, ma con la piu grande caratteristica che un’esperto di nautica debba avere, e cioe’ quella di essere comandante/capitanodella propria imbarcazione (di possederne una ) ( armatore della propria imbarcazione)…….. insomma di viverla a 360 gradi.

Spesso capita che i rivenditori di imbarcazione, bravi nel marketing, nella pubblicità nel rapportarsi con l’acquirente, siano capaci certamente di rappresentare al meglio il proprio prodotto, ma magari mai hanno posseduto, vissuto, un’imbarcazione e pertanto potrebbero peccare proprio nel consigliare l’imbarcazione meno adatta alle esigenze dell’acquirente piuttosto che del venditore.

Ed e’ proprio da questo spunto che ci e’ sembrato opportuno ‘’varare’’ come primo articolo nella Sezione Nautica di ReportMotori Magazine il dilemma amletico da decenni affrontato nella scelta..

GOMMONE?  …… o …… BARCA ?

Molto spesso chi consiglia la scelta tra le due tipologie (venditore) si focalizza sulle caratteristiche tecniche specifiche esaltando la unicità e la qualità del prodotto che vende, (gommone o barca), dimenticando invece che la scelta dipende essenzialmente e solamente dalle personali e soggettive esigenze di chi utilizzerà il futuro natante da acquistare.

Premesso che qualsiasi articolo sarà sempre criticabile, in particolare chi da sempre e’ gommonauta mai dichiarera’ la scelta migliore su una barca e viceversa…….

Nei nostri articoli, cercheremo di non incappare mai, nell’errore di decidere noi per voi, ma cercheremo di trasmettere le nostre vissute esperienze proprio in mare, nella gestione pratica di una barca, di un gommone , in vacanza, nell’utilizzo giornaliero e/o saltuario, in mare o nel lago, nelle isole o in acque costiere, in laguna adriatica o nelle acque liguri o in acque meridionali etc etc

Si perche’, sembrerà strano, ma le singole personali esigenze influenzeranno non poco la scelta giusta tra gommone o barca e nel corso della vita, vi posso confermare che le scelte, posso cambiare.
Si pensi alla crescita di un figlio e dunque le diverse esigenze e/o anche la consapevolezza personale di non essere piu’ agili come una volta etc etc, o di cambiare luogo di villeggiatura.

Qui di seguito mi cercherò di schematizzare nella colonna di sinistra le particolari esigenze di un’armatore che potrebbe preferire e scegliere un gommone di una lunghezza circa di mt 6,50 e nella colonna di destra le particolari esigenze di un’armatore che potrebbe preferire l’acquisto di una barca open di circa mt 6,50:

GOMMONE consigliabile a chi :
Utilizzerà il natante in luoghi dove tendenzialmente non ci sono posti barca attrezzati, dove i luoghi di ormeggio sono caratterizzati da boe dove spesso vengono agganciati piu’ gommoni ad una stessa boa e dunque un giusta scelta il gommone per far diminuire il costo di ormeggio estivo;
Se la maggior parte degli utilizzatori sono agili (giovani), in quanto il gommone nella sua più normale utilizzazione, viene sempre pontato con grandi prendisole, rendendo praticamente naturale camminare sui tubolari, quando si e’ alla fonda, e rendendo inutilizzabili gli stessi prendisole in navigazione, costringendo a stringersi sulle risicate sedute dietro la consolle di guida, particolarmente pericolose in assetto di navigazione veloce con mare formato;
Per chi ha l’esigenza di ospitare piu’ persone ma sempre nell’abito della portata massima riportate dalle omologazioni del gommone stesso;
E’ certamente prodotto piu’ di moda molto stabile alla fonda, veloce e con consumi ridotti.

BARCA consigliabile a chi:
A chi utilizzerà il natante con la famiglia per la particolare caratteristica di un maggior calpestio presente all’interno dello scafo, ed in particolare per una maggiore sicurezza in navigazione in caso di bambini in quanto le murate alte, rappresenteranno una maggior sicurezza per la naturalezza che hanno i bimbi ad affacciarsi all’esterno della imbarcazione;
Per chi e’ appassionato di pesca, o semplicemente ha il desiderio di avvicinarsi alla pesca come principiante e giocare con il proprio figlio con la lenza a bolentino. Con la barca non c’e assolutamente il rischio di bucare i tubolari ed in particolare la maggiore presenza di gavoni permetterà di dedicarne uno esplicitamente per la pesca. Ancora per la facilità di trasporto delle stesse canne da bolentino o da traina esistono in commercio porta canna facilmente montabili sul bordo della barca .
Per chi ha meno tempo e/o meno volontà da dedicare alla manutenzione del natante stesso;
Per chi ha l’esigenza di lasciare nel periodo invernale il natante all’aperto, lasciato alle intemperie con un semplice telone di plastica affrontando le basse temperature esterne invernali;
Per chi ha l’esigenza di avere un wc a bordo o montare un piccolo cucinino,per il gusto di un caffe’ e/o altro stivando stoviglie e pentolame nonche’ un minimo di cambusa giusto per uno spaghettino ai frutti di mare.

Poi ovviamente ogni singola scelta verrà dettata dalla opportunità di convenienza, molto spesso economica, e/o semplicemente di cuore. Si perche’ poi in fondo l’acquisto di un’imbarcazione essa sia barca o gommone o comunque di un guscio che galleggia, e’ caratterizzata dalla semplicissima voglia di viversi un’emozione. L’emozione di anticipare nella mente, nei sogni, nei pensieri, i futuri momenti estivi tra da trascorrere con gli amici, i familiari o semplicemente da soli immersi nella semplice libertà della natura.

a cura di Diego Mancino
redazione@reportmotori.it